S'allungano le ombre
e più che le stelle
brillano le lucciole
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 83 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

“La vita e la morte sono una cosa sola, come il fiume e il mare.”

(Khalil Gibran)

 

Vieni 

con me, sola,

ieri oggi e domani,

giocheremo a cercare

le parole più belle

lungo il corso
del fiume. 

A destra,
a sinistra,
sopra e sotto,

facendole assumere

ogni volta forme diverse.

Ovunque e in ogni momento

scioglieremo anche noi,

 come colore, come lettere,

come lievi precipitazioni piovose 

 sulla pelle, sulla superficie terrestre.

Attraverseremo le rocce e i sassi

da dentro lo stesso fluire 

del tempo,

come elementi 

che si combinano

in un unico istante,

in un profondo respiro.

Non tarderemo a capirlo,

che anche il fiume e il mare,

poveretti, non lo sanno.

 Da dove vengono,

e neppure 

dove
vanno
.

“Nessun uomo può bagnarsi nello stesso fiume per due volte, perché né l’uomo né le acque del fiume sono gli stessi.”

(Eraclito)


1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Charlie  

Questo autore ha pubblicato 625 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
H2O Dentro gli occhi il cielo,
Quei ricordi di domani dentro le orecchie
il mare Frastuono di silenzi mai taciuti
Seduto su uno scoglio voglio restare qui, con i piedi nell’acqua.
Tra onde e alghe e pezzi di bottiglia
Messaggio mai letto
In un'altra lingua
L’acqua non oppone resistenza. Mi rinfresca il sangue scorre tra le mie dita,
Le mie orecchie e i capelli bagnati L'acqua bagna la poesia
Ombrelloni che riparano dal sole Luglio volgare
L’acqua non è un muro, è una strana sostanza
Si beve, si tira, e se zampilli alla fonte
Sei tutta d'acqua antica e trasparente è senza forma,
hai il colore del cielo Degli occhi di ieri Il sole illumina l’acqua e la rende trasparente.
Lancio un sasso, Fa cerchi concentrici Che invadono il sogno il mio buco nell’acqua
Come sempre E per sempre
Poi lo tappo con la sabbia Rimango qui.
Non voglio più stare con i piedi per terra
Non voglio volare Se non sbatto le braccia
Nella mia testa
È tutta una festa
Io amo l'opposto Buon Natale a voi Il quindici agosto
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fausto Longo  

Questo autore ha pubblicato 13 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Tumulti sudati questa notte

nel sogno insonne ho dormito

sul tuo boscoso monte di Dea

poggiando il grigio stanco capo

nelle tue fragranze di vita morbide

nel buio vedo il calore della pelle

ascolto il canto del tuo pulsare

bevo la luce dei tuoi capelli e t'amo.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: MarcoQui  

Questo autore ha pubblicato 18 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Eccola la mia anima,
riflessa sul vetro di questa finestra,
mi somiglia.
Ha le fattezze del mio corpo e del mio volto.
Bello ogni riflesso che intravedo,
così quiete lo spirito
che pare essere in posa per un ritratto
e voler gareggiare con l'Eterno.
Ho raccolto già l'abbaglio rosso del tramonto nei lunghi capelli.
Un milione di stelle mi illumina lo sguardo.
Resto qui, anche in mezzo a questo gran rumore,
mentre tutto accade
ed il fermento esterno opera dentro me.
Dipinta la mia anima, allora, il capolavoro sarà concluso.




1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: FlorYana  

Questo autore ha pubblicato 43 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ci vogliono sogni
per esorcizzare paure, 
da virus e dintorni. 

Sogni in attacco 
ad aspre realtà, 
cercano venti 
che allontanano
correnti oscure, 
inviano semi 
di serenità, 
tra fiori sconosciuti.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Morgana  

Questo autore ha pubblicato 144 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Scriverti è sofferenza
di atti e di parole
concatenati insieme
a catturare l'attenzione
di un unico istante
di condiscendenza.

Scriverti è cognizione
del tuo penoso silenzio,
ignaro io falsamente
se mi leggerai
se saprai rispondermi.

Scrivo parole lievi
sussurri d'inchiostro
un po' sbavati
dall'incertezza
di povere lettere
disorientate.

Leggerai con la mente,
negando la vista
per la cupa soddisfazione
di disperdermi lontano
dalla tua indifferenza.

Scriverò fogli e fogli
col tempo bianchi
per l'insistenza mia
di condannarti d'ora
in ora al tuo pensiero.

D'un crudele smarrimento. 

 

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 106 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
tra barocco e impressionismo



si faranno mazzetti
da gemmature
di anemoni sul pube,
il panorama già raffigurato
con l’occhio del pittore
raccordo di meduse
lucide dolci di esplosioni.
le cosce per ombrelli
su di uno sguardo gambero
propaggine del guizzo
al gineceo dell’acqua,
pasionaria.

 

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitrice del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 714 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Giuro che non vomito:

per un ginger ale,

 per una stupida festa,

per un girotondo sul ghiaccio mentre scivola l’ombra,

per la mia idiozia.

Non so, se sono uno che si taglia le vene

o le taglia,

se cala le braghe o la scure.

Sì! Io ho il bavero alzato come alcuni

voi l’avete immacolato.

 

Ho passato tre quarti della vita

 tentando d’infilare la testa in una corona,

coi piedi puntati nella sua stessa direzione,

su una coperta corta

quanto la gonna.

Alla fine un taglio gretto di traverso

 mi ha lasciato sera

 col chiodo del dunque,

mentre si torna ai sussurri.

 

Sono al…terzo o centesimo?

NO! Meglio millesimo dettami,

  sprono  potenza o solo Giuda?

Impigliandomi  tra l’abbigliamento ammucchiato.

Carnosa percorre tutto il campo

anche se è esteso,

là m’aspetta sinuosa

lasciandomi libero d’interpretare

con quanti baci posso conquistare.

 

Nonostante io canti di fotterla spesso,

lei vola semplicemente farfalla,

 sopra l’erezione.

Segnando i dettagli

per non macchiare l’aria,

nel solito conflitto di due corpi.

 

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: dario moletti  

Questo autore ha pubblicato 19 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Lascia che ti sfiori il mento

con la mano che abbandona i tasti

in questo sabato pomeriggio

di luglio inoltrato.

Delle volte può succedere che basti,

tesoro, quel che non è proprio un bacio.

Chiudi gli occhi, sarà un viaggio vivere

la normalità: quella di lotte al solletico

e baci sulla porta, di mattine incazzate

e mani strette… finché c’è da stringere.

 

…e stringi, stringi finchè c’è respiro.

Stringi forte amore,

ch’io non possa più fuggire.

Perché si resta in un abbraccio,

nei più dolci legami fatti di dita e sudore.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 503 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
lavanda in fiore-
hanno profumo i sogni
in un cassetto
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonio Girardi  

Questo autore ha pubblicato 15 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

 

Perché

si è Alzheimer Parkinson

disturbando anche il sonno

di Huntington

 

perché tubercolava peste

di schizofreniche parafrenie

 

perché …

cecità non coglie

quell‘implacabile artiglio

del sordomutismo

che arti e voglie toglie

e viceversa

 

perché nanismo

di paget malattia

il morbo di buerger

la sindrome di cushing

 

perché …

 

Perché down, autismo

morbo di basedow

… lyme

aids (dove seppur appaia

non è ancor tutto risolto)

 

ma soprattutto

 

perché la maggioranza

non s’accorge della gran fortuna

che le è capitata addosso

e insiste

in forsennata ricerca

 

di decapitarla

 

… perché?


1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ING BOWLING  

Questo autore ha pubblicato 365 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Tra le calle dei Navigli
riflessa nelle vetrine
tra le nude statue
vive ancora.

Poetessa del Novecento,
occhi immolati al mondo
che pavido ne rinchiuse 
il corpo.

Fu donna che prega in Terra Santa,
pagana in una Grecia antica,
vestale dell’amore terreno.

Della malattia fece orpello
di coraggio, sorriso di malizia
immacolato
affronto allo scandalo.

Spezzano le catene
le parole germoglio di ricerca
restano intatte le idee. 
Solo la follia di un cuore puro
genera bellezza.


1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: pagine perdute  

Questo autore ha pubblicato 6 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Nulla mi manca, ogni dolore è

presente, costante, sempre

a difesa della mia stupidità, contro

le sciocche arroganze, quando mi sento

forte, sento il dolore, ricordo la polvere

ricordo sempre, per sempre gli errori

tutto il dolore, così pago la mia vita

poco, poco, senza fretta, prima

che la salita sia troppo erta, il buio

oscuri le albe, scosso

dai rumori non sentiti, vivo.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: MarcoQui  

Questo autore ha pubblicato 18 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Abbiamo perso analogie e i ritagli

Sono tutti quadri di colore senza

Scale di grigi pixel armonie disgiunte

In battiti regolari on off e quella

Sequenza nel tempo creativo dov’è?

O tutto o niente o zero o uno o dentro

O fuori o amico o nemico e il nulla resta

Spento senza energia allora si cheta

E torniamo a prima del trasferimento

Di  resistenza prima del silicio sfregando

Occhio contro occhio mescolanze

Analogiche di flussi e lampi di speranza

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: MarcoQui  

Questo autore ha pubblicato 18 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.